• M° ROSSELLA PUGLIANO
    violino suzuki

  • BIOGRAFIA

    Rossella Pugliano intraprende lo studio del violino presso il conservatorio della sua città, Cosenza; nel 2003 vince l’audizione per l’Orchestra Giovanile Italiana e studia fino al 2007 col M° Felice Cusano presso la Scuola di Musica di Fiesole. Ha suonato in prestigiose orchestre sotto la guida di importanti direttori come R.Muti, Y.Temirkanov, D.Gatti, R.Abbado, G.Ferro, J.Tate, K.Penderecki, in altrettanto prestigiose sale: Teatro Colòn (Buenos Aires), Konzerthaus (Berlino), Teatro Massimo (Palermo), Sala del Lingotto (Torino), Parco della Musica (Roma), Teatro Comunale (Firenze). In duo con la pianista Marina Luca studia con Bruno Canino ed il Trio di Parma presso la scuola di Musica di Fiesole fino al 2010. Nel 2004 partecipa all’incisione della IX sinfonia di Mahler e dell’ “incantesimo del Venerdì Santo” di Wagner, diretto dal M° Daniele Gatti, incisione diffusa a livello nazionale dall’importante rivista musicale Classic Voice.
    Nel febbraio 2006 consegue la laurea in Musica, Scienze e Teconologie del Suono presso il Politecnico Internazionale “Scientia et Ars” di Vibo Valentia; nello stesso anno diventa Concertino dei Primi Violini dell’Orchestra Philarmonia Mediterranea del Teatro Rendano di Cosenza. Nel 2005 intraprende lo studio della musica antica eseguita con strumenti originali sotto la guida del M° Alessandro Moccia e diventa membro della Jeune Orchestre Atlantique, (Saintes, Francia), con la quale si esibisce sotto la guida di grandi direttori, quali P. Herreveghe, S. Kuijken, F. Xavier Roth, Pavlo Beznosiuk, in altrettanto importanti sale da concerto europee: Salle Gaveau (Parigi), Concertgebouw di Bruges, Conservatorio Superiore di Bruxell, Concertgebouw di Amsterdam. Nel biennio 2006-2007 è membro dell’Orchestra Luigi Cherubini diretta da Riccardo Muti, con la quale si esibisce in numerosi concerti in Italia ed all’estero, incidendo per Rai Trade.
    Dal 2007 studia con il M° Alessandro Ciccolini (primo violino e solista della Cappella della Pietà dei Turchini), presso il conservatorio S.Giacomantonio di Cosenza, approfondendo la prassi esecutiva del ‘600 e ‘700 sul violino barocco. Nel luglio 2009 si esibisce in una tournèe con il quintetto d’archi Musica Nocturna Ensemble in Navarra, a Pamplona (Spagna) nell’ambito del “Fringe Festival”, una rassegna di 150 concerti eseguiti con strumenti originali. Nel 2010 prende parte al progetto “Anima Mea” con l’orchestra barocca Orfeo Futuro, con la quale incide il Magnificat di J.S.Bach e brani di musica sacra inediti di Pasquale Cafaro, Nicola Fago ed Alessandro Ciccolini.
    Nel 2011 fonda l’ensemble barocco Musica Universalis, con lo scopo di diffondere la musica antica eseguita con strumenti originali. Il gruppo è affiancato sin dagli esordi da Alessandro Ciccolini. Con l’orchestra barocca Musica Universalis ha tenuto concerti all’interno del festival “terre di Scansano” in Toscana, del “Festival delle Serre” di Cerisano (CS), per la facoltà di astronomia dell’ Università della Calabria, per l’Assessorato alla scuola del Comune di Cosenza, il Comune di Mendicino e di Paola. Nel Marzo 2012 esegue, in anteprima assoluta, le sinfonie di G. M. Alberti (opera inedita del compositore settecentesco). Durante lo stesso anno ha l’opportunità di approfondire la prassi esecutiva del repertorio tedesco, sotto la guida di Barthold Kuijken. Ha organizzato, nel mese di Dicembre 2012, una rassegna dedicata ad trecentesimo anniversario dalla morte di A.Corelli eseguendone le sonate da camera, da chiesa ed i concerti grossi. Nel luglio 2013 affianca in qualità di solista il M°Alessandro Ciccolini nell’esecuzione di un programma dedicato all’Estro Armonico di A Vivaldi, nell’ambito del “Terre di Scansano Classica Festival”.
    ​Nel Giugno 2014, sempre al fianco di A.Ciccolini, tiene un concerto dedicato alle sonate a 4 violini e basso nel ‘600 e ‘700, nell’ambito del Festival Echi Lontani di Cagliari. Nel luglio 2014 partecipa in qualità di secondo violino solista alla prima esecuzione assoluta in epoca moderna, della Passione secondo Giovanni di Gaetano Veneziano, con i Turchini diretti da A.Florio, nell’ambito dell’Arezzo Summer Music Festival. Nel 2015 partecipa all’incisione della “Passione secondo Giovanni” di G. Veneziano, per 4 violini, soli, coro e basso continuo, con la Cappella Neapolitana, diretta dal M° Antonio Florio, per la casa discografica spagnola Glossa. Dal 2007 affianca all’attività concertistica quella di docente di violino presso le scuole medie e dal 2013 è assistente alla classe di violino del M° Eloise Geoghegan, presso il Conservatorio di Cosenza. Dal 2014 intraprende la formazione per l’insegnamento del metodo Suzuki, metodologia pensata per insegnare il violino in età pre-scolare. Dal 2015 è docente di violino Suzuki presso l’Accademia Musicale Suzuki - Talent Center di Cosenza.